RU IT EN

Electronic banking

Chiamateci

8 800 2008 008

Filiali e sportelli Bancomat

Attività del gruppo Intesa Sanpaolo in Russia

Intesa Sanpaolo è presente da 45 anni in Russia. In questi anni si è resa protagonista di importanti attività economiche e finanziarie legate all’interscambio commerciale fra i due Paesi e di un ampio programma di scambi culturali e scientifici.

I primi contatti tra la Russia e le banche commerciali italiane, che più tardi entrarono a far parte del Gruppo Intesa Sanpaolo, si erano installati prima ancora. La Banca Commerciale Italiana (Comit) iniziò ad avere relazioni finanziarie e commerciali con l’Unione Sovietica già dal 1924, quando il Governo Italiano accordò il riconoscimento ufficiale al Paese. Da quel momento la Comit ha attivamente collaborato con il Governo sovietico, partecipando a diversi progetti marcanti, tra cui il più famoso fu la costruzione negli anni 1960 dell’impianto automobilistico a Togliattigrad.

Su iniziativa del presidente della Banca Commerciale Italiana, Raffaele Mattioli, verso la fine degli anni Sessanta del secolo scorso la Comit partecipò al finanziamento della costruzione del primo gasdotto tra l’URSS e l’Italia (con terminale a Sergnano, provincia di Cremona). Questo gasdotto fu inaugurato nel 1974.

Nell’ottobre 1973 fu aperta la Rappresentanza a Mosca della Comit, la prima delle banche occidentali.

Altra tappa significativa fu rappresentata dalla costituzione nel 1989 della International Moscow Bank (IMB), banca consortile che aveva tra gli azionisti sia banche sovietiche che occidentali, tra cui la Banca Commerciale Italiana. La banca italiana aveva già un’esperienza simile in Ungheria ed era stata invitata dalla Banca Centrale dell’URSS a farsi promotrice dell’iniziativa. In quel periodo la Comit era tra le cinque banche estere per esposizione verso l’URSS, con circa 300 milioni di dollari.

Più tardi la Comit, come molte altre importanti banche italiane, entrarono a far parte del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Intesa Intesa Sanpaolo ha accumulato una lunga esperienza di cooperazione con la Russia, incluso nell’ambito delle operazioni commerciali tra le imprese russe i italiane e del finanziamento di importanti progetti di investimento.

Intesa Sanpaolo ha partecipato all'organizzazione del finanziamento del progetto Blue Stream, che prevedeva la costruzione, sul fondo del mar Nero, di un gasdotto che collegava la Russia alla Turchia. Il Grupo Intesa Sanpaolo ha partecipato al finanziamento di un altro grande progetto russo, la costruzione del gasdotto Nord Stream, attraverso il quale viene trasportato il gas naturale dalla città russa di Vyborg, passandu sul fondo del mar Baltico, fino alla città tedesca di Greifswald e poi distribuito in molti Paesi dell’Europa Occidentale.

In collaborazione con il consorzio composto dal traider petrolifero svizzero Glencore e il Fondo sovrano del Qatar QIA, Intesa Sanpaolo ha partecipato alla privatizzazione del 19,5% delle azioni della Rosneft.  Intesa Sanpaolo ha fornito un prestito sindacato di 5,2 miliardi di euro al consorzio Glencore e QIA per l'acquisto del 19,5% delle azioni della Rosneft.

L'accordo per l'acquisto delle azioni di Rosneft è stato chiuso il 3 gennaio 2017. Banca Intesa si è mossa come agente di garanzia riguardo alla garanzia delle azioni di Rosneft nella giurisdizione russa. Al termine dell’operazione, il bilancio della Federazione Russa ha ricevuto 710,8 miliardi di rubli provenienti dalla privatizzazione di queste azioni.

A aprile 2017 il Presidente della Russia, Vladimir Putin, ha firmato il decreto conferendo onorificenze russe ai dirigenti del Fondo sovrano del Qatar, di Glencore e di Intesa Sanpaolo. L'amministratore delegato del gruppo bancario Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, è stato insignito dell'Ordine dell'Amicizia. Il Presidente di Banca Intesa, professore Antonio Fallico, è stato insignito dell'Ordine d’Onore.

L'attività di Intesa Sanpaolo in Russia è molto più ampia che l'attività della sua sussidiaria. Il Gruppo Intesa Sanpaolo gestisce più della metà delle operazioni commerciali tra la Russia e l'Italia, realizza la maggior parte delle operazioni di investimenti italiani in Russia e russi in Italia, è un importante investitore e partner in molti progetti russi, nazionali e internazionali. 

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×