Intesa Sanpaolo: risultati consolidati al 30 settembre 2021

8 novembre, Torino, Milano, Mosca. Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo ha approvato il 3 novembre 2021 il resoconto intermedio consolidato al 30 settembre 2021.

I risultati dei primi nove mesi del 2021 confermano la capacità del Gruppo Intesa Sanpaolo di affrontare efficacemente la complessità del contesto pandemico e hanno portato a conseguire già i 4 miliardi di euro di utile netto minimo previsto per l’intero 2021.

I risultati riflettono la redditività sostenibile, che deriva dalla solidità della base patrimoniale e della posizione di liquidità, dal modello di business resiliente e ben diversificato, dalla flessibilità strategica nella gestione dei costi operativi e dalla qualità dell’attivo.

La generazione di valore per tutti gli stakeholder verrà accresciuta dalle sinergie previste per oltre un miliardo di euro derivanti dalla fusione di UBI Banca realizzata con successo senza costi sociali e dagli oltre 6 miliardi di euro nel 2020 e quasi 500 milioni di euro nei primi nove mesi del 2021, a valere sull’utile ante imposte, che il Gruppo ha destinato all’ulteriore rafforzamento della sostenibilità dei risultati.

I proventi operativi netti (operating income) nel 3° trimestre 2021 erano pari a 5,092 miliardi di euro, in diminuzione del 1,8% rispetto al 2° trimestre del 2021, e per 9 mesi 2021 erano pari di 15,766 miliardi di euro, con un incremento del 3,4% rispetto ai 9 mesi del 2020.

I costi operativi (operating costs) nel 3° trimestre 2021 erano pari a 2,638 miliardi di euro, in diminuzione del 1,1% rispetto al 2° trimestre del 2021, e per 9 mesi 2021 erano pari a 7.893 miliardi di euro, in diminuzione del 2,3% rispetto ai 9 mesi del 2020.

Il risultato gestione operativa (operating margin) nel 3° trimestre 2021era pari a 2,454 miliardi di euro, in diminuzione del 2,5% rispetto al 2° trimestre del 2021, e per 9 mesi 2021 era pari a 7,873 miliardi di euro, con un incremento del 9,8% rispetto ai 9 mesi del 2020.

Il risultato corrente lordo (gross income) nel 3° trimestre del 2021 era pari a 1,892 miliardi di euro rispetto a 1,700 miliardi di euro nel 2° trimestre del 2021 e per 9 mesi del 2021 era pari a di 6,205 miliardi di euro rispetto a 5,366 miliardi di euro nei 9 mesi del 2020.

Il risultato netto (net income) nel 3° trimestre del 2021 era pari a 983 milioni di euro rispetto a 1,507 miliardi di euro nel 2° trimestre del 2021, e per 9 mesi del 2021 era pari a 4,006 miliardi di euro rispetto a 3,112 miliardi di euro nei 9 mesi del 2020, escludendo l'acquisizione di UBI Banca.

Common equity tier 1 ratio post distribuzione di riserve nello scorso mese di ottobre e post dividendi maturati nei 9 mesi 2021:

• 14,3% % secondo i criteri transitori per il 2021;

• 13,8% a regime;

• 15,1% pro-forma a regime.

Al 30 settembre 2021, la struttura operativa del Gruppo Intesa Sanpaolo si articola in 5.201 sportelli bancari - 4.207 in Italia e 994 all’estero - e 97.600 persone.

 

 

 

 

Verso l'alto