RU IT EN

Electronic banking

Chiamateci

8 800 2008 008

Filiali e sportelli Bancomat

IV Forum Eurasiatico, organizzato con il sostegno di Banca Intesa Russia, apre domani a Verona

21 ottobre 2015, Verona-Mosca.  Circa 600 imprese già accreditate, con quasi 900 operatori provenienti da 23 Paesi. Il IV Forum Eurasiatico (22-23 ottobre) apre domani a Verona in presenza degli ambasciatori di Russia, Bielorussia, Armenia, Cina e India e attende le relazioni, tra gli altri, del presidente della Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli, Romano Prodi; del ministro per le Riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi; del presidente del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros Pietro; del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Sandro Gozi; dell’ad del Gruppo Finmeccanica, Mauro Moretti. Sempre domani, tra gli speaker eurasiatici primo piano sul presidente di Rosneft, Igor Sechin; il segretario di Stato Russia-Bielorussia, Grigory Rapota; il ministro dell’Integrazione della Commissione economica eurasiatica (Cee) Tatiana Valovaya, il ministro dell’Economia della Cee, Timur Suleimenov; il vice ministro Affari Esteri della Federazione Russa, Alexey Meshkov; il vice ministro dell’energia della Federazione Russa, Anatoly Yanovskiy e il presidente del Consiglio di Gestione di Gazprombank, Andrey Akimov. L’apertura e la chiusura della prima giornata sono affidate ad Antonio Fallico, ideatore del Forum, presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia. A Palazzo della Gran Guardia (Piazza Bra) il focus sui rapporti bilaterali tra Italia e i Paesi dell’Unione Economica Eurasiatica (UEEA) - Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia, Kirghizistan - vedrà inoltre come ospiti anche Cina, India e Corea del Sud oltre a una rappresentanza di operatori provenienti dagli Stati Uniti.

“In questi ultimi 18 mesi – ha detto Antonio Fallico – il valore dell’interscambio con l’Unione eurasiatica è diminuito di 10mld di euro rispetto al 2013, ma ciò che è successo dovrà essere rapidamente dimenticato attraverso la ripresa dei rapporti politici, culturali e, nondimeno, economici. Le potenzialità di oggi sono le stesse di 2 anni fa, anche perché le nostre imprese non hanno mai smesso di dialogare con l’Eurasia”. Per venerdì sono attesi anche gli interventi del ministro dello Sviluppo economico italiano, Federica Guidi; del ministro del Commercio e dell’Industria russo, Denis Manturov e del presidente del Consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli.

Il IV Forum Eurasiatico è organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia e dal Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo in collaborazione con Intesa Sanpaolo, Gazprombank, VHS, Region – Group of Companies e il sostegno di Banca Intesa Russia e Coeclerici.

Tutti i comunicati stampa

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×