RU IT EN

Electronic banking

Chiamateci

8 800 2008 008

Filiali e sportelli Bancomat

A Irkutsk sono stati premiati i vincitori del IX premio letterario italo-russo “Raduga”

29 giugno 2018, Irkutsk. Oggi a Irkutsk si è svolta la premiazione dei vincitori dell’ annuale premio letterario italo-russo per giovani scrittori e traduttori «Raduga».

La cerimonia si è tenuta per la nona volta e ha luogo, in alternanza, in Italia e in Russia.

Nella categoria “Giovane autore dell'anno” i vincitori sono Irina Mikhailova (Liuberzy) per il racconto “Io sento!” e Ida Amlesù (Milano) per il racconto “Terramara”, mentre nella categoria “Giovane traduttore” sono Julija Ghimatova (Saratov) per la traduzione del racconto di Giuseppe Zarrella “Io sono libera” e Federico Iocca (Roma) per la traduzione del racconto di Galina Uzriutova “Pianura”.

“Dai testi di questi giovani talenti si alza la voce di una nuova generazione, che vuole costruire una società più giusta e umana”, ha detto Antonio Fallico, presidente di Banca Intesa e dell’Associazione Conoscere Eurasia. “Questo tratto accomuna tanto gli scritti degli autori italiani quanto quelli dei russi. Con il premio “Raduga” si mettono a confronto e in comunicazione due culture che si scoprono intimamente vicine e affini, mosse da un desiderio di incontro che è testimoniato anche dalla continua e crescente partecipazione all’iniziativa: con più di 700 narratori e traduttori   iscritti anche quest’anno il premio “Raduga” ha registrato un nuovo record di candidature”.

Nel 2018 al concorso hanno preso parte 705 autori: dall'Italia 209 scrittori e 74 traduttori, dalla Russia 401 scrittori e 21 traduttori. In finale sono arrivati 10 partecipanti, cinque da ogni Paese. I loro scritti sono pubblicati nella nona  edizione dell’Almanacco Letterario, edito dall'Associazione Conoscere Eurasia. Anche Banca Intesa pubblicherà sul suo sito, nella sezione Progetti Culturali, la versione elettronica dell’Almanacco.

Lo scopo del premio “Raduga” è il supporto alla creatività dei giovani autori e traduttori Russi ed Italiani, nelle cui opere, con la massima completezza e senso artistico, si riflettono i processi che si svolgono nel Paese e nella società. Le opere presentate sono valutate da un’autorevole giuria, composta da note personalità della cultura dei due Paesi.

Il premio letterario “Raduga” esiste dal 2010. E’ stato istituito dall’Associazione Conoscere Eurasia e dall’Istituto Letterario A. M. Gorky. Quest'anno il premio “Raduga” è stato organizzato in collaborazione con la Fondazione Russky Mir, sotto il patrocinio dell'agenzia Federale per la stampa e la comunicazione di massa (Rospechat), con il sostegno di Banca Intesa, del gruppo Veolia e del Consolato Onorario della Federazione Russa a Verona.

Tutti i comunicati stampa

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×