RU IT EN

Electronic banking

Chiamateci

8 800 2008 008

Filiali e sportelli Bancomat

Intesa Sanpaolo: I risultati consolidati al 30 giugno 2020

5 agosto 2020, Torino, Milano, Mosca. Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo il 4 agosto ha approvato la relazione consolidata al 30 giugno 2020.

I risultati del secondo trimestre e del primo semestre 2020 confermano la capacità di Intesa Sanpaolo di affrontare efficacemente la complessità del contesto conseguente alla pandemia del coronavirus. Essi riflettono la redditività sostenibile, che deriva dalla solidità della base patrimoniale e della posizione di liquidità, dal modello di business resiliente e ben diversificato e dalla flessibilità strategica nella gestione dei costi operativi.

La generazione di valore sostenibile per tutti gli stakeholder verrà accresciuta dall’unione con UBI Banca.

I proventi operativi netti al 2 trimestre del 2020 sono stati pari a €4.136 mln (-16,3% rispetto al 1 trimestre del 2020) e al 1 semestre del 2020 sono stati pari a €9.075 mln (senza cambiamento rispetto al 1 semestre del 2019).

I costi operativi al 2 trimestre del 2020 sono stati pari a €2.230 mln (+2,6% rispetto al 1 trimestre del 2020) e al 1 semestre del 2020 sono stati pari a €4.403 mln (-2,8% rispetto al 1 semestre del 2019).

Il risultato gestione operativa al 2 trimestre del 2020 è stato pari a €1.906 mln (-31,1% rispetto al 1 trimetsre del 2020) e al 1 semestre del 2020 sono stati pari a €4.672 mln (+2,8% rispetto al 1 semestre del 2019).

Il risultato corrente lordo al 2 trimestre del 2020 è stato pari a €1.883 mln rispetto a €1.976 mln al 1 trimestre del 2020 e al 1 semestre 2020 è stato pari a €3.859 mln rispetto a €3.602 mln al 1 semestre del 2019.

Il risultato netto al 2 trimestre del 2020 è stato pari a €1.415 mln rispetto a €1.151 mln al 1 trimestre del 2020 e al 1 semestre del 2020 è stato pari a €2.566 mln rispetto a €2.266 mln al 1 semestre del 2019.

I coefficienti patrimoniali (common equity tier 1 ratio after proposed dividends):

•  14,9% pro-forma a regime;

•  14,6% con criteri transitori per il 2020.

Al 30 giugno 2020, la struttura operativa del Gruppo Intesa Sanpaolo si articola in 4.719 sportelli bancari – 3.680 in Italia e 1.039 all’estero – e 87.996 persone.

“In un periodo di eccezionale complessità segnato dalle conseguenze della pandemia,

Intesa Sanpaolo ha confermato la capacità di raggiungere gli obiettivi e rispettare gli Impegni”, ha detto il Consigliere Delegato e CEO del Gruppo, Carlo Messina. “Nei primi sei mesi dell’anno, a fronte di un contesto molto impegnativo, abbiamo conseguito il miglior utile netto del primo semestre dal 2008, pari a 2,6 miliardi di euro. Ciò significa aver già realizzato l'86% dell'obiettivo minimo di utile netto di 3 miliardi, previsto per quest'anno.”

 

Ora si apre un nuovo capitolo nella storia del nostro Gruppo, grazie alla fusione con UBI Banca, il 90,2% degli azionisit della quale ha deciso di far parte di Intesa Sanpaolo, ha aggiunto il dirigente del Gruppo. “Insieme siamo più forti e insieme abbiamo un maggiore potenziale di crescita”, ha sottolineato. “E’ infatti grazie a questa operazione che possiamo proiettarci nelle primissime posizioni tra le banche dell'Eurozona: diventiamo la seconda banca per capitalizzazione, la sesta per risultato operativo e l’ottava per totale attivo.”

Carlo Messina ha informato, che nel 2021, quando lo scenario macroeconomico diventerà più chiaro, verrà elaborato un Piano di Impresa dettagliato, riguardante il nuovo Gruppo combinato.

Tutti i comunicati stampa

Your browser is outdated! The site will not work properly. To fix this problem, click here

×